Trekking sulle Dolomiti: 3 splendidi itinerari

Trekking sulle DolomitiIl trekking sulle Dolomiti è un grande classico per le escursioni estive in Italia, e non senza ragione!

I panorami, le soddisfazioni, il gusto di un’escursione di trekking sulle Dolomiti hanno pochi rivali in Italia. Vediamo insieme 3 fra gli itinerari più belli che queste splendide montagne hanno in serbo per noi.

1. Un giro di trekking sulle Dolomiti molto famoso: le tre cime di Lavaredo

Ecco un famoso e splendido percorso di trekking sulle Dolomiti, alla portata di tutti.
Partiamo dal rifugio Auronzo. Seguiamo il sentiero 101 che ci conduce verso la chiesetta di Maria Ausiliatrice e, dopo, al rifugio Lavaredo. Da qui, proseguiamo sulla strada sterrata fino alla forcella di Lavaredo, da dove possiamo godere lo spettacolo delle splendide Cime di Lavaredo. Scendiamo poi dal lato opposto, lungo il lato Nord, incontrando due laghetti e un rifugio fino a raggiungere il Col Forcellina.
Una volta attraversato poi il ghiaione della Forcella di Mezzo, ci ritroveremo al luogo di partenza.

2. Trekking sulle Dolomiti Braies

Ecco un bellissimo giro sulle Dolomiti, che però richiede una certa esperienza. Parte dal lago di Braies e conduce fino alle pareti di Croda del Becco.
Conviene prendersi due giorni (si può pernottare al rifugio Biella, sotto Croda del Becco).
Dal lago, si segue il sentiero n.1 che conduce verso il valloncello “Buco del Giovo” e fino alla forcella Sora Forno. Da qui, basta scendere un poco per arrivare al rifugio. Il secondo giorno, un altro splendido giro conduce attraverso il sentiero n.23 e, poi, il sentiero n. 19, per altre 4 ore di splendidi paesaggi.
I più esperti potranno valutare se aggiungere a questi due giorni di trekking sulle Dolomiti anche la conquista della cima di Croda del Becco.

3. Trekking sulle Dolomiti da Cortina d’Ampezzo

Un altro bel giro di trekking sulle Dolomiti – stavolta abbastanza semplice – porta lungo l’anello di Croda del Lago.
Il giro prende le mosse dalla località Ponte di Rocurto, da dove il sentiero 437 risale Val de Formin. Il sentiero diventa poi 435 e porta alla Forcella Rossa del Formin, da cui si gode uno splendido paesaggio e, con un po’ di fortuna, l’incontro con i camosci. Si prosegue poi per Mondeval fino al lago di Federa, da dove il sentiero 434 conduce al rifugio. Lo stesso sentiero concluderà poi l’anello riportando gli escursionisti al punto di partenza.

Naturalmente, il trekking sulle Dolomiti ci riserva molti altri percorsi meravigliosi, con diversi gradi di difficoltà – non ultima, la famosa Alta Via n. 1. Ma di questo parleremo un’altra volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *