Gps trekking: 6 motivi per cui è (quasi) indispensabile

gps-trekking

In auto sembra non si possa guidare senza. Ma in montagna? Vediamo l’utilità del GPS per il trekking!

Ogni volta che me lo dicono sorrido: “Io senza navigatore non so dove andare!”. Tantissime persone ormai non guidano se non hanno il GPS: ma come facevano prima? Mi chiedo. Vabbè, anch’io il navigatore lo uso, ma soprattutto in montagna, perché il GPS per il trekking è davvero utile (come vi ho già detto parlando delle APP).

  1. Lasciamo a casa (quello per) l’auto!
    Sempre di navigatori si parla, ma non usiamo quello dell’auto! I GPS per il trekking sono costruiti appositamente per questo scopo, hanno una grandezza adeguata (sono grandi più o meno come il cellulare), sono alimentati da batterie e sono dotati di cartine di boschi e montagne, mentre, ovviamente, quelli da macchina no. Dal web potete anche scaricare molti percorsi e tracciati di altri utenti: sempre meglio verificarli, però, per non rischiare di trovarsi in situazioni spiacevoli.
  2. Il piacere di perdersi? Non in montagna, grazie al GPS per il trekking
    Perdersi può essere bello in molte situazioni, ma in montagna è meglio sapere bene dove siamo e dove stiamo andando! Il GPS per il trekking ci dice esattamente latitudine e longitudine della nostra posizione, sia di giorno che di notte. Essenziale in caso di incidente…
  3. Con il GPS per il trekking non perdi mai la bussola!
    Già, molti GPS da trekking hanno integrata anche la funzione di bussola digitale ad alta precisione, sempre pratica in montagna.
  4. Luogo adorno, ci ritorno! …grazie al GPS per il trekking!
    Quante volte durante le vostre escursioni vi siete trovati in luoghi bellissimi, che magari poi non siete più riusciti a trovare con esattezza? Grazie ad un GPS per il trekking non succederà più, visto che potrete salvare i vostri luoghi preferiti, i percorsi interessanti o, al contrario, zone pericolose da evitare.
  5. Tempo, comunque vadano le cose lui passa…
    …ma grazie al GPS per il trekking lo possiamo tenere sotto controllo! Questo piccolo strumento, infatti, ci consente di calcolare rapidamente quanti Km abbiamo percorso, in quanto tempo, e soprattutto quanta strada ci resta da fare!
  6. Gps per il trekking: altitudine e velocità
    Altri dati interessanti che possiamo ricavare grazie al GPS per il trekking: a quale velocità stiamo andando (per fare a gara con gli amici? 🙂 ) e a quale altitudine ci troviamo.

Le funzioni di un GPS per il trekking sono moltissime, la batteria dura sicuramente più di quella di una smartphone, per questo in montagna è preferibile.
Vi ho convinto?
Se sì, armatevi di scarponi da trekking, calze tecniche traspiranti, GPS e… le montagne saranno vostre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *