Ginnastica presciistica: 10 esercizi da fare a casa (parte 1)

ginnastica_presciistica

L’estate sta finendo… prepariamoci con la ginnastica presciistica!

L’estate sta finendo… e io sono felice!
Fra poco potrò tornare tutti i giorni (o quasi) sulle mie amatissime piste da sci. Anche voi non state nella pelle?
Utile però iniziare da subito ad allenarsi con qualche esercizio di ginnastica presciistica, che possiamo tranquillamente fare anche a casa!
Obiettivi della ginnastica presciistica? Aumentare potenza, resistenza, agilità ed equilibrio, così da essere super in forma quando indosseremo i nostri scarponi preferiti.

  1. Ginnastica presciistica, esercizio n.1: sciogliere!
    Come prima cosa, nella ginnastica presciistica, vi consiglio di sciogliere: non la neve, ma la colonna vertebrale! Il modo migliore è camminare a quattro zampe, posizione che aiuta a distendere la muscolatura. Facciamo 20 passi per volta, riposandoci mezzo minuto dopo ogni serie.
  2. Ginnastica presciistica, esercizio n.2: continuiamo a sciogliere!
    Seconda cosa… continuiamo a scioglierci! In piedi, gambe leggermente divaricate, braccia in avanti, tese: scendiamo, pian piano, con la schiena dritta, fino a toccare (per chi ce la fa!) i talloni con i glutei. Poi, sempre lentamente, risaliamo. Iniziamo con tre serie da 10, per poi aumentare
  3. Ginnastica presciistica, esercizio n.3: l’importanza della flessibilità!
    Si parla tanto di flessibilità nel lavoro, ma è importante anche nello sport, soprattutto nella ginnastica presciistica! A casa, mettiamo a terra una stecca (va benissimo anche la scopa) e mettiamoci da un lato, a gambe tese: flettiamo le cosce in modo da averle quanto più possibile parallele al suolo e poi… saltiamo! Per una buona ginnastica presciistica serviranno 3 serie di 10 balzi di seguito, da una parte all’altra, con mezzo minuto di stop tra una serie e l’altra. Pian piano, aumentate i balzi…
  4. Ginnastica presciistica, esercizio n.4: resisti!
    Resistenza, resistenza… indispensabile soprattutto per chi non scia tantissimo, così da poterci permettere di goderci una bella giornata sulle piste senza fermarci continuamente a riposarci. A casa, come ginnastica presciistica, flettiamo le ginocchia fino a toccare i talloni con i glutei, poi iniziamo a camminare in questa posizione, mantenendo le gambe piegate: mettiamo avanti prima il tallone, poi la punta. 10 passi per iniziare, per tre volte, con mezzo minuto di pausa tra una serie e l’altra.
  5. Ginnastica presciistica, esercizio n.5: presi per le caviglie!
    Un ottimo esercizio di ginnastica presciistica per migliorare la resistenza di tutte le gambe e, in particolar modo, delle caviglie, è avanzare a piedi leggermente divaricati e a gambe semi-piegate. 20 passi, sempre per tre volte al giorno. Pian piano, nella settimana, aumentiamo il numero di passi di ogni serie.

Inutile dire che potete già iniziare a fare acquisti per la stagione, magari iniziando da calze tecniche per lo sci, che mantengano i piedi sempre al caldo, anche quando il termometro scende ben sotto lo zero!
Alla prossima con i successivi 5 esercizi di ginnastica presciistica!

[blogroll-links categoryslug=”amici” sortby=”link_name” sortorder=”desc”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *